aMule il client definitivo per la piattaforma ED2K

aMule è un client per la rete di file sharing ED2K, sviluppato a partire dal codice sorgente di eMule, il popolare client per windows.

Il progetto aMule è partito nell’ anno 2003 come fork del progetto xMule, e conta oggi molti utenti, e molti sistemi supportati, ricordo che il software gira ottimamente su GNU/Linux, Mac OS X, FreeBSD, OpenBSD, X-Box e sia l’ architettura a 32 che a 64 bit.

Gli obiettivi di principali di aMule sono: la semplicità di utilizzo, e come secondo, il mantenere il più possibile simile l’ interfaccia rispetto ad eMule, per aiutare gli utenti che volessero passare al nuovo software, inoltre poiché aMule si basa sul codice di
eMule, tutte le nuove funzionalità del client per windows, passano in aMule in poco tempo.

Il programma è Open Source e totalmente gratuito, al momento poi supporta qualcosa come 28 lingue differenti.

Dato che deriva da eMule, possono essere utilizzate le varie guide che si possono reperire in rete per settare questo client, ma visto che ci siamo, proverò a darvi qualche dritta:

Avviamo il programma e clicchiamo su “Preferenze”, si aprirà una finestra, dovremo poi cliccare su “Connessione”, in questa scheda andranno settati i limiti di banda, le porte da utilizzare, ed altri settaggi, certo queste opzioni variano molto a seconda della velocità della connessione di ogni specifico abbonamente, ma in linea di massima potete far riferimento alla figura di seguito per settare questa parte:

Naturalmente dovrete “aprire” sia le porte tcp che udp del vostro firewall/router.

Nella scheda “Server”, settate le preferenze come in figura:

Poi premete sul bottone Lista, ed inserite questi 3 indirizzi:

http://peerates.net/peerates/certifiedservers.met
http://www.gruk.org/server.met.gz
http://peerates.net/peerates/trueservers.met

Spostiamoci quindi nel tab “Sicurezza”, queste sono le opzioni da inserire:

Confermiamo e salviamo il tutto facendo clic su “OK”.

Non rimane che una operazione banale, dall’ interfaccia principale premiamo il bottone “Reti”, e qui facendo clic con il tasto destro del mouse su di un server qualsiasi e scegliamo l’ opzione “Rimuovi tutti i server”:

Non rimane che chiudere e riavviare aMule, il quale al nuovo avvio provvederà a scaricare i nuovi server sicuri.

Per chiudere ricordo che scaricare files protetti da copyright è considerato reato, quindi attenzione a quello che scaricate

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: