Programmi cellulare per comunicare e informarsi su internet, su chat e social network

Fatti gravi come il terremoto di ieri notte richiedono la conoscenza dei principali strumenti comunicativi presenti su internet che arrivano sempre prima di qualsiasi giornale, radio e televisione.
Continuo ad insistere, in questo blog, a diffondere e promuovere quei servizi online che oggi non possono più essere considerati dei giochini per i giovani ma dei servizi sociali importanti, troppo spesso trascurati da chi fornisce internet in Italia, soprattutto sui cellulari.
Sto parlando di Twitter e di come si possa usare per stare sempre in contatto con il mondo, per condividere le proprie esperienze e per fare domande e richieste, di aiuto, di supporto e sicuramente anche utile per segnalare emergenze.
Un servizio come Twitter, ma anche MSN Messenger e Facebook, vanno resi disponibili dalle reti dei provider e, soprattutto, anche sui cellulari e non posso concepire quegli abbonamenti che impediscono l’accesso a internet da applicazioni esterne rispetto al browser o ai tool imposti dalle varie Vodafone e Tim.

Ieri notte, alle 3.45, aprendo Twitter, erano gia centinaia i messaggi di testimonianza sul pauroso terremoto e, la maggior parte di essi, provenivano da tool di cellulari, smartphone, palmari e Iphone.
Purtroppo, provenivano principalmente da Roma perchè posso immaginare come nelle zone colpite gravemente in Abruzzo, usare il cellulare per segnalare problemi su Twitter, non sia stato certamente il primo pensiero delle persone.

Le alternative per comunicare sui social network su internet, sono diversi e, in altri articoli, avevamo visto come comunicare su MSN Messenger via cellulare, in modo anche gratuito se si usa Tre.
Facebook su cellulare e la sua chat sono disponibili dai programmi EBuddy e Snaptu, di cui si è parlato abbastanza diffusamente nel post dedicato.

In questo post dedichiamo l’attenzione però, a come integrare i servizi e poter essere in contatto con tutti i network più importanti, via cellulare.

Purtroppo in Italia i prezzi di connessione via telefono sono ancora alti e, sperando che si abbassino col tempo, segnalo l’articolo relativo alle tariffe per navigare su internet da telefonino.

La cosa più importante di un social network, non è tanto la chat fine a se stessa ma, piuttosto, il fatto di lasciare il proprio pensiero ossia il proprio stato per dare una idea immediata, a chi legge, di dove si è, come si sta e per informare riguardo a problemi o novità importanti.
Twitter si basa su questo e, per chi obietta dicendo “ma io non voglio dire cosa sto facendo, e poi non interessa a nessuno!“, rispondo che il futuro della comunicazione è all’interno del mondo web, nella globalità delle informazioni, nella raccolta di commenti e che non si devono avere remore di privacy, sul web tutti sono uguali e la condivisione di informazione è la sua forza.

I migliori programmi per telefonini, Nokia Symbian o Iphone ma anche Windows Mobile e cellulari con supporto Java, per aggiornare lo stato su Twitter e comunicare sui principali social network, sono tre:

1) Nimbuzz che giunge alla versione 2.0 e che funziona davvero bene per aggregare i contatti delle principali chat e dei social network.
Su Nimbuzz si possono aggregare i contatti di Windows Live Messenger, Facebook, Yahoo e Google Talk, oltre ad altri network meno usati in Italia.
Da Nimbuzz si può aggiornare lo stato e postarlo direttamente su Twitter.
Il servizio prevede una iscrizione al sito e poi il download del programma direttamente da cellulare all’indirizzo m.nimbuzz.com.
Ovviamente serve un abbonamento internet anche di quelli a tempo o, meglio ancora a consumo di KByte, visto che questi programmi scambiano pochissimi dati.
Nimbuzz è disponibile per quasi tutti i cellulari e per Iphone o Ipod Touch.
Nimbuzz, si integra anche con Skype, ed ha anche una funzione per le chiamate Voip gratuite anche se non ho provato il servizio che si lega a diversi servizi SIP.

2) Snaptu è nato per a chat di Facebook ed ha integrato Twitter tra i servizi che si possono consultare online.
Oltra a questi, vi sono tanti altri tool per conoscere le previsioni del tempo, per postare fotografie su Picasaweb, per usare l’agenda di Google Calendar, per leggere i feed e tutti i giornali del mondo ricevendo le notizie in diretta e per ricevere i risultati di calcio di tutte le partite in tutti i campionati del mondo, in tempo reale.
Ottimo programma davvero per essere in contatto con cio che succede nel mondo, per ricevere aggiornamenti e notizie dai propri canali e per comunicare con i propri network.

In aggiunta a questi due, segnalo anche Shozu, che si basa, fondamentalmente, sulla condivisione di contenuti multimediali come foto e video, da cellulare.
Si collega a servizi come Facebook, Twitter, Flickr, YouTube, Photobucket (compreso Tinypic), Picasaweb, Blogger, WordPress, Dailymotion, Netlog, Myspace a diversi altri.
Di fatto il suo utilizzo serve a caricare e postare fotografie fatte con il telefonino e postarle immediatamente su internet, sul servizio che si preferisce.
Su YOuTube e Dailymotion, ovviamente, si potranno postare anche i video.

Tutti questi servizi non possono essere usati andando su internet con il cellulare, senza aver sottoscritto una convenzione o un abbonamento con il provider di telefonia, altrimenti, costerebbero molto cari.
Prima di oggi, non li avevo mai citati con troppo clamore, in quanto reputo che l’Italia sia indietro nella navigazione mobile e che le tariffe sia ancora troppo late; tuttavia, rimanere tagliati fuori dalla rete, inizia ad essere una mancanza.

Oggi internet non è solo ricerca su Google e lettura di giornali come Repubblica o Corriere, oggi internet è comunicazione, da ovunque e per chiunque.
Il mestiere del giornalista, in futuro, si baserà soltanto sulla raccolta e l’aggregazione delle testimonianze che le persone, spontaneamente, rilascerano su questi canali e sui netowrk più importanti, senza censure e senza peili sulla lingua.

Ricordo infine che, un conto è postare lo status su Twitter, un altro lo è su Facebook e che i due vanno usati in parallelo perchè sono due cose assolutamente diverse.
Da Twitter search, i propri messaggi, sono leggibili da chiunque perchè sono notizie flash su un argomento non interessa tanto chi scrive ma il cosa scrive.
Da li, tutti i possono cercare e trovare informazioni su tutto, in tempo reale, in qualsiasi lingua e ricevere aggiornamenti che scorrono sulla pagina.
Oggi, per esempio, basta cercare la parola terremoto per avere tutte le informazioni direttamente dalla voce delle persone presenti dai luoghi del terremoto e delle vittime del disastro.
Facebook invece è più personale, fatto per rimanere in comunicazione con i propri amici e contatti, si possono scambiare opinioni, foto e video, che rimangono non condivise con l’intera comunità.
L’ideale è integrare Twitter in Facebook in modo che, scrivendo sul primo, lo status viene riportato anche sul secondo, evitando cosi di fare duplicazioni e rompersi a scrivere 10 volte le stesse cose.
I Tweets poi possono essere anche inviati via Gmail usando il Twitter Gadget

Una Risposta

  1. I’m new to this blog. Apologize for asking this though, but to OP…
    Do you know if this can be true;
    http://www.bluestickers.info/ringtones.php ?
    it came off http://ringtonecarrier.com
    Thanks🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: