Superare il limite di 72 minuti di megavideo

Ci sono parecchi modi per superare il limite che mette megavideo ai suoi film ma oggi ve ne presento uno dei più semplici.

Il servio è nato da poco Non c’è tanto da dire visto la semplicità di utilizzo,prendete il link del film lo mettete nell’apposito spazio nel sito e cliccate sù guarda film  le altre varie istruzioni si trovano nel sito spiegate molto bene.

Solo un’ultima cosa prima di lasciarvi al vostro film,queste persone posso andare avanti solo grazie alle pubblicità quindi se usate questo sito e lo volete far durare ogni tanto cliccate sulle pubblicità per far guadagnare qualche cosa agli admin e mantere in vita il sito.

Mudl-crew

Annunci

Rilasciata Opera 10 RC1, versione finale annunciata per l’ 1 Settembre

Opera Software ha da poco rilasciato la RC1 di Opera 10, annunciando anche che la versione definitiva arriverà il primo di Settembre.

Vi ricordo che Opera 10 porta con se succose novità, sia a livello grafico che a livello di “motore”. Per il download usate il link in fondo all’articolo.

Scarica Opera 10 RC1

Encarta ha chiuso, Wikipedia trionfa

wikipedia-300x264

Ultimamente Encarta ha chiuso, Microsoft ha deciso di chiudere la famosa enciclopedia esiste dal 1997 perchè Wikipedia si è evoluta così tanto che nessuno usava più Encarta. La decisione, a malincuore, di Microsoft ha consegnato il mondo delle enciclopedie online a Wikipedia, nata nel 2001 e che ha avuto e sta continuando ad avere sempre più successo.

Il comunicato Microsoft dice:
“il mondo delle enciclopedie si è evoluto, così come il modo con il quale gli utenti ricercano le informazioni, che è profondamente diverso rispetto a quello degli anni passati”.

Ma ora scopriamo alcuni motivi per cui Wikipedia ha così tanto successo, Wikipedia è completamente gratuita, e nonostante alcune volte sia inattendibile, ha moltissime voci in più e meglio sviluppate rispetto ad Encarta.

Opera 9.7 in dirittura d’arrivo

Nella giornata di oggi sono state rilasciate ulteriori informazioni riguardo alla prossima versione 9.7 di Opera Mobile.

Il cambiamento più grande lo subirà il motore di javascript, infatti sarà adottato Presto, lo stesso engine che ora viene utilizzato dalla versione destkop 10 di Opera. Verrà introdotto Opera Turbo per conservare la banda e aumentare la velocità di connessione. Previsto anche il supporto per Google Gears e per i widget out-of-browser.

Inoltre Ted Miller, di Opera, ha confermato che la versione 9.7 supporterà Flash Lite, sperando comunque di vedere la versione desktop di Flash anche sui dispositivi mobile il prima possibile.

Una dimostrazione di Opera 9.7 sarà data al CTIA di Las Vegas, che si terrà la prossima settimana

OperaMini, al debutto la nuova versione

L’ottimo browser di casa Opera Software debutta con la nuova versione per cellulari. E’ infatti disponibile la release 4.2 di Opera Mini, tutto dedicato al mondo mobile con interessanti novità e migliorie.

Probabilmente vi state già chiedendo se il vostro iPhone potrà provare l’ebrezza di navigare con questo bel browser ma la risposta, almeno per ora è no. Apple infatti ha rifiutato, apparentemente per motivi di concorrenza, di accettare la versione proposta per il melafonino, se avete un G1 invece sarete lieti di sapere che Opera Mini calza a pennello col vostro cellulare.

Scordiamoci le diatribe Apple-Opera Software e veniamo al sodo parlando delle novità apportate dai programmatori in questa release, i possessori di telefoni Samsung saranno felici di sapere che questo nuovo rilascio ha spazzato via quei loro fastidiosi problemi di integrazione del browser, è stata curata di più la personalizzazione dell’interfaccia grazie anche all’introduzione di nuove skin e il supporto di numerose lingue.
Gli amanti dei video apprezzeranno la maggiore compatibilità del browser con gli ultimissimi modelli di cellulare, inlotre, assicurano gli sviluppatori, sono state migliorate le performance mediante un intelligentissimo uso dei server di casa Opera Software.

Le performance, infatti, sono state estremizzate grazie ai nuovi prestanti server statunitensi che, elaborando ed ottimizzando le pagine richieste prima di reindirizzarle al nostro cellulare, permettono di ridurre i tempi di attesa di caricamento delle pagine.

A quanto pare, Opera Mini, ha un solo grande difetto: non girare sui telefonini con la mela ma speriamo che in futuro mamma Apple metta la testa a posto.